Scuolagenitori's Blog

Un sito dei genitori per i genitori

LITIGI, CONFLITTI E ALTRE ROTTURE – il TEST : e tu, che bestia sei?

Quando litighiamo con qualcuno, come ci comportiamo? Fate il nostro divertente TEST che fa parte della nostra Mostra Interattiva dedicata ai CONFLITTI!!  E lasciateci i vostri commenti!!   http://www.cppp.it/_che_bestia_sei.html

I conflitti sono una risorsa. Coi conflitti si cresce: nei conflitti si diventa grandi.

Questo in poche parole il senso della mostra interattiva Conflitti, litigi e altre rotture ideata e promossa dal Centro Psicopedagogico per la Pace e la gestione dei conflitti di Piacenza.
La mostra rappresenta un’occasione unica per affrontare in maniera diversa un elemento, il conflitto, che troppo spesso viene sovrapposto, semanticamente, alla guerra e alla violenza e che, nella nostra cultura è connotato di significati negativi e contradditori. La mostra insegna allora che conflitto e violenza sono due concetti antitetici, e che spesso la violenza nasce piuttosto come tentativo di sopprimere il conflitto, cioè la divergenza e la differenza.

La mostra è un percorso guidato e interattivo attraverso il conflitto, in cui i ragazzi sono protagonisti.
Strutturato in 10 tappe fondamentali è pensato appositamente per la fascia d’età tra gli 11 e i 15 anni e, attraverso una successione di attività, stimoli e domande che favoriscono il confronto, avvia nei partecipanti la discussione e la ricerca sul conflitto e aiuta a sdrammatizzare lo stesso concetto di contrapposizione.
La mostra è uno strumento maieutico: unica nel suo genere insegna ai ragazzi, a partire da loro stessi e dalle riflessioni che stimola sui loro conflitti e sulle loro peculiari modalità di affrontarli, che la relazione può essere mantenuta anche in presenza di difficoltà e contrasti e che dai conflitti si imparano molte cose di noi e degli altri, in particolare come vivere assieme alla “giusta distanza”.

Annunci

12/04/2011 Posted by | Cpp | 1 commento

Un omaggio a Giovanni Bollea

“…quasi tutti hanno finalmente capito che il bambino impara meglio e più velocemente a prendere decisioni all’ombra del padre. Quindi, d’accordo, facciamone pure dei piccoli uomini, ma rispettiamo la biologia che ha fatto dell’uomo l’essere che proprio nell’infanzia è più bisognoso di quell’aiuto che cerca e chiede a chi lo circonda”G. Bollea, Le madri non sbagliano mai, Feltrinelli, Milano 2003, p. 23
_____________________________________________________________________________________________
Domenica 6 febbraio 2011 è morto Giovanni Bollea. Medico, specializzato in malattie mentali e fondatore della moderna neuropsichiatria italiana, ha rivoluzionato completamente il concetto stesso di neuropsichiatria infantile introducendo anche in questo ambito la psicoanalisi, la psicoterapia di gruppo ed il lavoro d’equipe.Il Cpp deve molto a Bollea: in omaggio a questa grande figura riportiamo l’intervista Ridare la speranza, questo è il compito di noi terapeuti, in «Conflitti. Rivista italiana di ricerca e formazione psicopedagogica», anno 3, 2004, n.2.

08/02/2011 Posted by | Cpp, Libri e articoli | Lascia un commento

La Scuola Genitori del CPP su “Io donna”!

http://www.facebook.com/l.php?u=http%3A%2F%2Fwww.leiweb.it%2Fiodonna%2Fascolto%2F11_a_genitori-figli-gruppi-auto-aiuto.shtml&h=2f8c87eHhGvEDcFbUkcuzfddVow

Cari genitori, su “IO DONNA” c’è un articolo che parla anche di noi!! Dateci un’occhiata!!

31/01/2011 Posted by | Cpp, Scuola | Lascia un commento

Consulenza pedagogica per genitori

Genitori, insegnanti, operatori, educatori e quanti altri impegnati nei compiti di aiuto alla crescita possono aver bisogno di un sostegno particolare e di un orientamento alla soluzione dei problemi educativi. L’aiuto di un esperto esterno offre una possibilità di gestione competente delle situazioni.
La consulenza pedagogica ha il vantaggio di concentrarsi sul cosa fare, sull’efficacia, e sulla competenza. Si tratta di un intervento che consente di leggere la situazione educativa in termini operativi. La sua durata varia, in base ai bisogni, da uno a più incontri. Essa viene attivata dopo un primo contatto telefonico. Un servizio di consulenza pedagogica è rivolto anche a istituzioni, gruppi, associazioni.
Titolare dello studio è il dott. Daniele Novara, pedagogista e formatore.

Studio di Consulenza Pedagogica
Via Campagna, 83 – 29121 Piacenza
tel.-fax: 0523/498594
e-Mail: daniele.novara@cppp.it
Segreteria: da lunedì a venerdì, dalle 9.30 alle 13.00

leggi l’articolo –> http://www.cppp.it/files/sportello_-_liberta.pdf

22/11/2010 Posted by | Cpp | 2 commenti

il CPP

Il Centro Psicopedagogico per la Pace e la gestione dei conflitti (CPP) nasce nel 1989 a Piacenza, fondato da Daniele Novara da cui è tutt’ora diretto, come istituto specializzato nei processi di apprendimento in situazioni di conflittualità. Il CPP è oggi costituito da uno staff interno di Formatori e Consulenti e da un ampio gruppo di Collaboratori esterni, professionisti impegnati in ambiti molteplici e con titoli e caratteristiche diverse (counselor, mediatori, formatori, sociologi, psicomotricisti, conduttori di psicodramma).
Con un’sperienza professionale unica nel suo genere, il CPP è stato presente in numerose situazioni di crisi e si propone come servizio attivo a favore delle istituzioni, dei gruppi e delle persone impegnate nei processi di cambiamento.

Negli anni il progetto di lavoro e ricerca si è concentrato sempre più attorno al tema dei conflitti e del potenziale di apprendimento che da essi può scaturire, e oggi la matrice scientifica che muove gli interventi del Centro è l’approccio maieutico, centrato sul coinvolgimento attivo, sulla sintonizzazione antiprescrittiva e sulla creatività. La maieutica, ispirata da Danilo Dolci e sistematizzata da Daniele Novara, è una modalità di intervento orientata allo sviluppo del potenziale di apprendimento presente in ciascuna persona e in ciascun gruppo.

I principali ambiti di lavoro del CPP:
formazione: per adulti e professionisti progetta e realizza interventi di diversa natura (pedagogici, per la gestione dei processi di cambiamento negli ambienti di lavoro, sulla gestione della conflittualità) in collaborazione con istituzioni o realtà private. Il CPP inoltre organizza due corsi annuali interni di specializzazione sulla gestione dei conflittie sul colloquio maieutico
consulenza: utilizzando un peculiare modello di consulenza “maieutica” gestisce alcuni sportelli di aiuto rivolti a singoli o a piccoli gruppi dedicati ad affrontare problematiche pedagogiche o collegate a conflitti e cambiamenti
animazione formativa: ha elaborato strumenti interattivi rivolti ai più giovani (bambini e ragazzi dai 5 ai 18 anni) come occasioni di apprendimento creativo
progettazione e ricerca: realizza numerosi interventi territoriali integrati dopo aver effettuato ricerche “sul campo” per renderli il più possibile adeguati ed efficaci. In questi anni sono stati progettati e realizzati percorsi formativi, servizi educativi e interventi di diversa natura.
cultura: promuove convegni, seminari e rassegne nazionali e internazionali per fare il punto e approfondire le tematiche di cui si occupa; e pubblica «Conflitti. Rivista italiana di ricerca e formazione psicopedagogia»
psicodramma: è attivo nei locali del CPP un teatro di Psicodramma dove si riuniscono gruppi continuativi e si realizzano seminari tematici, e con cui il Centro collabora nella realizzazione di corsi e progetti

29/10/2010 Posted by | Cpp | , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Del Cpp dicono che..

Ecco una breve rassegna stampa degli articoli usciti su diversi giornali, che parlano degli eventi CPP

http://www.cppp.it/rassegnastampahome_page.html

http://www.cppp.it/articoli.html

01/10/2010 Posted by | Cpp | Lascia un commento

La Rivista Conflitti

 RIVISTA ITALIANA DI RICERCA E FORMAZIONE PSICOPEDAGOGICA

  La rivista mira a garantire visibilità alle componenti educative dei fenomeni sociali, rafforzando la capacità  di lettura pedagogica degli eventi. Valorizza i conflitti come componenti insostituibili dell´apprendimento, aiuta i lettori ad affrontare con competenza le situazioni di complessità in cui ci troviamo a vivere, segnala le nuove tendenze in corso attraverso inchieste specifiche.
È rivolta a: insegnanti,formatori, genitori, psicologi, pedagogisti, animatori e responsabili organizzativi.
Ogni tre mesi vi aspettano approfondimenti, dossier, interviste, inchieste, ricerche e recensioni.

Caporedattrice: Paola Cosolo Marangon [conflitti@cppp.it]

Per maggiori informazioni e per averne un assaggio: http://www.cppp.it/ultimi_numeri.html

01/10/2010 Posted by | Cpp, Libri e articoli | , , , , , , , , , , , | 2 commenti

Lo psicodramma, un viaggio interiore, una passeggiata che riscopre i sensi e i pensieri.

http://www.cppp.it/psicodramma.html

01/10/2010 Posted by | Cpp | , , , , | 1 commento

il conflitto: una risorsa possibile

L’esperienza del CPP.

Le attività che in tutti questi anni abbiamo maturato nella gestione dei conflitti ci ha aiutato a sviluppare questa convinzione: il conflitto non è un problema, un male, della relazione, ma ne è un elemento costitutivo;  le relazioni che non consentono i conflitti sono bloccate, non possono quasi dirsi tali.
E non solo il conflitto è costitutivo della relazione, ma, se impariamo a distinguere tra conflitto e violenza che sono due esperienze ben diverse, ci accorgeremo che il conflitto è anche un’importante occasione di apprendimento.

Attraverso i conflitti è possibile imparare molto su di sé e sugli altri e acquisire importanti competenze interpersonali e sociali.
A partire da questa convinzione abbiamo cercato l’approccio più efficace nell’aiutare le persone ad apprendere dai propri conflitti, e abbiamo recuperato il concetto di maieutica, intesa come quella capacità relazionale di stimolare nell’altro un processo di apprendimento personale, interiore, sostenibile e creativo.
L’approccio maieutico guida oggi il nostro lavoro nei diversi campi in cui interveniamo ed è oggetto di un percorso interno di studio e ricerca.

La maieutica, l’arte della levatrice, applicata alla gestione dei conflitti in ambito formativo, consulenziale e pedagogico, ci consente di creare spazi di decantazione di esperienze difficili; di supportare l’esplicitazione di vissuti interiori a cui non sempre è facile accedere; di favorire una narrazione che recuperari il senso di eventi e fatti; di stimolare la liberazione di energie creative personali.
La maieutica non offre soluzioni tecniche ai conflitti, ma apre a nuovi esiti: la soluzione del conflitto risiede nella capacità della persona di assumere un compito, una responsabilità (saper dire di no, ad esempio, o accettare che occorre del tempo, o assumere una nuova prospettiva che aiuta a vedere le cose nascoste).
Ogni conflitto implica una risorsa e una risposta particolare: non esistono risposte standardizzate.

Ogni conflitto ha il suo compito: ogni conflitto ci dà un compito maieutico, e sta a noi scoprirlo, rispettarlo e viverlo come riorganizzazione e come apprendimento.

29/09/2010 Posted by | Cpp | , , , , | Lascia un commento

l’arte Socratica

La parola chiave del metodo formativo CPP è “maieutica“. Si tratta di impostare una relazione che crei le condizioni perché ciascuno possa apprendere ciò che gli serve per riconoscere e stare nei conflitti. Non ci interessa inventare qualcosa di stravagante o di particolarmente attivo ma che l’altro, in gruppo, impari a valorizzare la sua soggettività nei conflitti, che scopra e rispetti il proprio “potenziale maieutico”. Affidiamo al gruppo il compito di fare da contenitore dell’esperienza di apprendimento attraverso relazioni esplicite. A stare nei conflitti si impara attraverso i conflitti!

29/09/2010 Posted by | Cpp | , , , , | Lascia un commento